Donazione del Defibrillatore numero 187: sarà un apparecchio salvavita itinerante …

Venerdì 22 febbraio 2019, è è stato consegnato a Bergamo, in presenza dell’ex centrocampista dell’Atalanta, Christian RAIMONDI, il 187esimo defibrillatore da parte di LIVE Onlus.

RAIMONDI 

Si tratta di un progetto davvero speciale.

L’apparecchio salvavita sarà “itinerante” e viaggerà sempre con il gruppo di tifosi “Chei de la Coriera” aperto a tutti i sostenitori dell’Atalanta, che seguono con passione (in pullman) la squadra nerazzurra in trasferta (www.cheidelacoriera.com).

La finalità del gruppo è quello di condividere la passione, il divertimento che porta con sé una trasferta vissuta in compagnia di altri fratelli Atalantini ed il sostegno alla squadra in qualsiasi partita ovunque essa sia.

Tutti possono partecipare alle trasferte, sia chi ha la “tessera del tifoso”, sia chi non ce l’ha, senza distinzione, con l’obiettivo di rendere l’organizzazione più efficiente possibile, non responsabilizzando gli organizzatori di comportamenti inadeguati verso cose o persone da parte dei partecipanti, e rendendo il prezzo di partecipazione più equo possibile. Per garantire il rispetto reciproco verso ogni partecipante il gruppo ha definito una serie di norme auto-comportamentali e regole di iscrizione, che ogni aderente alla trasferta accetta tacitamente e senza preclusioni nel momento dell’iscrizione.

“Siamo molto felici di condividere un progetto di prevenzione con i tifosi del gruppo “Chei de la coriera” – sottolinea Vittorio Ravazzini responsabile delle consegne dei defibrillatori in Lombardia per LIVE Onlus -. È stata una bellissima idea nata da un gruppo di tifosi che ha anche contribuito a realizzare tutto questo. Complimenti a tutti e grazie in particolare al presidente di “Che de la Coriera”, Alessandro Pezzotta, per aver pensato alla nostra associazione LIVE. Nel gruppo, naturalmente, ci sono persone qualificate all’utilizzo dell’apparecchio salvavita in caso di emergenza e anche questo può essere un messaggio importante da portare in tutti gli stadi d’Italia. Passo dopo passo ci stiamo avvicinando alla quota dei 200 defibrillatori donati in tutta Italia, un bel traguardo”.

2019-02-24T12:52:16+00:00 febbraio 22nd, 2019|Notizie|