Il primo passo, quello più importante, ha riguardato la formazione del personale all’utilizzo dell’apparecchio salvavita. Un corso di rianimazione cardiopolmonare BLSD che durante l’estate scorsa ha coinvolto ben 30 persone impegnate nello sport fra responsabili, allenatori, dirigenti, accompagnatori.

Dopo aver condiviso questo percorso di prevenzione INSIEME, in pochi mesi, abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato. La donazione del defibrillatore da parte di Live Onlus all’U.S. Gorle – in provincia di Bergamo – attraverso il progetto «CuoreBatticuore».

Un ringraziamento speciale va a tutte le persone che hanno partecipato ai corsi, alla società per aver creduto in questa iniziativa. Grazie di cuore alla spinta di Massimo Pighizzini (responsabile del U.S, Gorle), e a  Massimiliano Gregori di Irc Comunità per aver messo a disposizione il suo prezioso contributo nell’organizzazione dei corsi.

Con questa donazione Live Onlus, a partire dal 2008, ha donato in tutta Italia 76 defibrillatori (dato aggiornato alla data odierna). Fra questi ben 15 apparecchi solo nella bergamasca (Lallio e Monterosso, Longuelo, Fara Gera d’Adda, Almenno San Salvatore, Scanzorosciate, Excelsior, Brusaporto, Osio Sotto, Gorle e ben cinque a Grumello del Monte).