La consegna del Defibrillatore al Don Orione, con il Testimonial Mattia Caldara

Ascoltare gli ospiti di una casa di riposo per anziani è sempre emozionante. Condividere la consegna del 167esimo defibrillatore di LIVE Onlus ancora di più. Questo prendersi cura degli altri donando un macchinario che può salvare la vita delle persone è straordinario.

Ennesimo progetto concluso, ieri pomeriggio, martedì 23 gennaio 2018, per la nostra associazione benefica al centro Don Orione di Bergamo che accoglie 222 persone non autosufficienti bisognose di intervento assistenziale e sanitario. L’apparecchio salvavita, installato nel corridoio del reparto San Pio X, è stato consegnato dalle mani del nostro Testimonial, il difensore dell’Atalanta, Mattia Caldara

Mattia Caldara (al centro) consegna il Defibrillatore

«Siamo felicissimi crediamo molto in queste iniziative di prevenzione e attenzione – racconta don Alessio direttore del centro -.  Ringrazio l’associazione e tutte le persone che hanno permesso tutto questo».

«Il progetto di Live Onlus è legato anche al ricordo di Piermario Morosini che tra l’altro abitava qui vicino – aggiunge Dario Perico direttore amministrativo -. Non c’è modo più bello di portare avanti le cose belle che sapeva trasmettere agli altri e di questo siamo molto orgogliosi».

Alla sua primissima consegna per LIVE Onlus Mattia Caldara si è reso disponibilissimo anche per autografi e fotografie. Una bella atmosfera di festa. «Per queste cose ci sono con gioia – racconta circondato da infermieri, ospiti, e tantissimi bambini -. Spero davvero che il defibrillatore non si utilizzi mai perché vuol dire che stanno tutti bene».

Roberta Cattaneo, responsabile dell’ufficio infermieristico del Centro Don Orione è entusiasta. «Queste cose fanno la differenza anche per chi lavora nel centro e crede fortemente in quello che fa – spiega -. In caso di emergenza non solo siamo tutti abilitati all’uso del defibrillatore ma soprattutto riduciamo al minimo i tempi d’intervento che è la cosa fondamentale. Per i nostri ospiti questa consegna è stata una festa bellissima».

A chiudere la cerimonia di consegna le parole di Vittorio Ravazzini responsabile per Live Onlus delle consegne dei defibrillatori in tutta Italia. «Ogni defibrillatore che doniamo si porta dietro una storia diversa ma sempre speciale.  Di questo mi resterà per sempre il sorriso di tanti ospiti e di tutto il personale della casa di cura, il cuore grande di Mattia Caldara e del Milan Club Lissone che ci hanno aiutato a raggiungere l’obiettivo prefissato. Tutto bellissimo». 

Ricordiamo che LIVE Onlus dona defibrillatori attraverso il progetto “Cuore Batticuore – Un Defibrillatore per la vita” che mira a cardioproteggere tutto il territorio nazionale in centri e associazioni sportive, scuole, e comuni. Alla data odierna sono quindi 167 i defibrillatori donati in tutta Italia da LIVE Onlus in nove anni e mezzo di attività, che prosegue con il progetto “CuoreBatticuore”. Questo traguardo è stato possibile grazie a tutte le persone che ci sostengono e ai fondi raccolti nelle aste benefiche con il materiale donato dai nostri Testimonial calciatori. Materiale che numerosi collezionisti o semplici appassionati si sono aggiudicati. 

Grazie davvero a tutti per questo prestigioso risultato.

2018-01-24T14:43:54+00:00 gennaio 24th, 2018|Notizie|