LIVE e il Progetto Burkina Faso

31 ottobre 2016 – “PROGETTO BURKINA FASO”

Live Onlus, grazie ad un suo sostenitor, ha sposato e contribuito ad aiutare il “Progetto Burkina Faso” donando ai bambini dell’Africa, attraverso un missionario, delle magliette griffate Live. Lo scopo della donazione è aiutare i bambini a giocare tra di loro facendogli, sopratutto, creare delle vere e proprie squadre! Live Onlus è da sempre legata al mondo dello sport, e riuscire a promuoverlo anche nelle terre disagiate è un obiettivo a noi caro.

Cogliamo l’occasione per riportare alcune righe prese dal sito del “Progetto Burkina Faso” per spiegare quale sia il loro spirito e per quale motivo Live Onlus ha deciso di partecipare alla loro mission:

Un futuro sostenibile si costruisce oggi attraverso un cambiamento di passo che è prima di tutto culturale. Significa fare sistema. Aggregare risorse e competenze. Programmare interventi efficaci. Promuovere buone pratiche e innovazione. Significa lavorare insieme per un unico obiettivo. Per agire, insieme, il cambiamento.
Progettata e realizzata dalle Fondazioni in stretta collaborazione con 6 organizzazioni attive sul territorio italiano e in Africa, ACRA-CCS, CISV, LVIA, MANI TESE, Fondazione Slow Food per la Biodiversità e CeSPI, con il coinvolgimento di 27 associazioni di migranti burkinabè in Italia, della Fabi (Federazione associazioni del Burkina Faso in Italia) e di numerosi partner locali, l’iniziativa “Fondazioni for Africa Burkina Faso” vuole costruire un percorso condiviso unendo le forze con quanti – Regioni, enti pubblici e privati, organizzazioni internazionali – lavorano per il medesimo obiettivo. Per raggiungere insieme un traguardo importante. Garantire il diritto al cibo a 60.000 persone in Burkina Faso e costruire, al contempo, una nuova cultura della cooperazione tra Nord e Sud del mondo.

Live Onlus è stata fiera di poter partecipare, anche se in piccola parte, alla possibilità di avere donato dei sorrisi.

Un grazie a Stefano che ci ha fatto conoscere  questa realtà!

 

 

2017-03-09T08:36:07+00:00 ottobre 31st, 2016|Notizie|