Quarta consegna per i Senzatetto di MILANO. Le parole dei piccoli volontari

LIVE Onlus, oltre alla donazione dei preziosi defibrillatori, da un anno a questa parte si sta occupando di consegnare dell’abbigliamento ai senza tetto di Milano.

Tanti sono stati gli aiuti che abbiamo ricevuto da amici e sostenitori della nostra Associazione, tutti essenziali e importanti.

Ad ogni consegna siamo sempre stati accompagnati dai nostri bambini, ragazzi. 

Donare, per noi, è diventata un’azione talmente importante che vogliamo insegnarla ai giovani.

Educare e aiutare sono un connubio perfetto.

 

Abbiamo chiesto ai ragazzi presenti di raccontarci la loro esperienza, e questi sono stati i loro commenti:

Riccardo (4 anni): “Voi gli portate le coperte ed io gli darò una casa. Mi è piaciuto tanto stare sul camion a distribuire il materiale”

Salvatore e Federica (11 e 8 anni): “Siamo contenti di questa esperienza. Ci saremo anche alla prossima consegna”

Andrea (7 anni): “Vi chiedo di aiutare i senza tetto, perché sono esseri umani e hanno bisogno di aiuto. Io sono stato felice, perché ho visto i loro sorrisi”

Alice (9 anni): “Anche quest’anno sono felice di aver fatto questa esperienza. Ho provato diverse emozioni: gioia, tenerezza e dispiacere. Sono, però, contenta di aver aiutato questi adulti che, purtroppo, non hanno un tetto in cui vivere”.

Ludovica (9 anni): “Grazie all’aiuto di tutti i nostri amici siamo andati ancora a Milano dai senza tetto. Quest’ultime sono persone come noi, ma che, purtroppo, non hanno una casa, dei mobili, dei vestiti…. Le loro storie sono varie, lunghe. Ognuna mi ha sbalordito. E’ la quarta volta che vado a consegnare il materiale, e continuerò a farlo”

Aurora (10 anni): “E’ stata una bella esperienza ed indimenticabile. Ho capito cosa significa vivere per strada. Noi siamo fortunati”

Francesca (12 anni): “Questa esperienza mi ha insegnato a capire il valore delle cose basilari: avere un letto, poter mangiare tutti i giorni, avere una Famiglia. Ho provato un’emozione intensa e unica”

Sofia (12 anni): “Il 21 ottobre siamo andati a riscaldare il cuore e a donare nuovi sorrisi a persone buone, ma in gravi difficoltà. Ognuno nella vita percorre una strada con ostacoli, chi più chi meno. Ogni volta che vedo questi clochard li confronto con me e capisco quanto sono fortunata! Tutti sottovalutano quello che abbiamo. Vogliamo avere tutto, vogliamo essere perfetti…. Ma a loro basta un sorriso, una giacca e un pezzo di pane per sentirsi meglio. Da questa esperienza ricorderò, in particolare, una signora anziana che si avvicinò al furgone del nostro gruppo. Aveva indosso un maglione strappato, dei jeans, un cappello nero e delle scarpe sciupate. Ho cercato di darle tutto il necessario per farla stare al caldo, e spero tanto di averla soddisfatta. Un altro che non dimenticherò è un uomo, che avvicinandosi si è messo a piangere davanti a noi. Non ho capito molto il perché delle sue lacrime, ma so solo che mi sembravano sia di gioia, e sia di paura. Abbiamo cercato di consolarlo e gli abbiamo dato dei vestiti nuovi e puliti. Mi dispiace vedere queste persone soffrire, perché vorrei che nel mondo ognuno potesse avere una vita serena. Sono felice, comunque, di riuscire a sentirmi utile e mi piace aiutarle e vederle sorridere”

Edoardo (14 anni): “Questa è stata la mia quarta esperienza a Milano per donare calore e amore ai clochard. Ogni volta diventa sempre più educativo per noi ragazzi, perché le condizioni in cui vivono queste persone sono disastrose. A me personalmente mi fa commuovere la loro voglia di riscattarsi. Alcuni sono finiti in strada per un susseguirsi di eventi non piacevoli: perdita del lavoro; separazione con le mogli…. Da queste esperienze sto imparando molte cose nuove e mi piacerebbe non smettere mai di apprenderle”

 

Live Onlus tornerà a Milano prossimamente. Acquisterà, come sempre, dell’abbigliamento da donare, ma non basterà. Già lo sappiamo. 

Se avete voglia di aiutarci a raccogliere del materiale, vi ricordiamo che sono necessari:

coperte, sacchi a pelo, giacconi, piumini, maglioni pesanti, felpe, tute, jeans, intimo, scarpe e prodotti per l’igiene personale.

I clochard non hanno molte possibilità. Sono tutti adulti, sia uomini e sia donne. Non hanno esigenze di mode, colori… ma solo vestiti pratici, in buone condizioni e caldi. L’inverno si avvicina e loro ci aspettano.

Per coloro che vogliono mettersi in contatto con noi vi ricordiamo che potete farlo all’indirizzo e-mail eventi@onluslive.org

Grazie come sempre a coloro che ci aiuteranno.

 

2017-10-23T14:53:51+00:00 ottobre 23rd, 2017|Notizie|